Thursday Feb 03, 2022

Columnaris: Guida alla prevenzione e alla cura

Columnaris è un’infezione batterica che colpisce le specie di pesci acquatici, ma viene spesso scambiata per un’infezione fungina a causa delle lesioni simili a muffe che presenta sui pesci colpiti. La malattia è abbastanza comune nei pesci vivi e nei pesci gatto. Il batterio che causa la malattia ha una forma piuttosto colonnare, da cui il nome columnaris. È sfortunato ma vero che il batterio che causa la malattia è solitamente presente in quasi tutti gli ambienti acquatici.

È una malattia altamente contagiosa che può essere facilmente diffusa attraverso cose come contenitori di campioni usati nelle vasche, reti e altri oggetti correlati. Questo è il motivo per cui è meglio usare oggetti sterilizzati in ambienti acquatici soprattutto quando si hanno più vasche che usano oggetti condivisi.

Cosa causa la malattia?

La malattia è solitamente causata da una serie di fattori alcuni dei quali possono essere facilmente evitati semplicemente seguendo le procedure stabilite per garantire l’igiene dell’acquario. Di seguito sono riportate alcune cause importanti della malattia nei pesci d’acquario:

Ambiente dell’acquario

I batteri Columnaris sono stati trovati per colpire soprattutto i pesci che sono stati stressati da cattive condizioni dell’acqua. Ricordate che in natura, la maggior parte del batterio presente esiste in concentrazioni molto basse. In un acquario, però, e soprattutto quando le condizioni dell’acqua non sono ben curate, le concentrazioni possono davvero salire. Le condizioni possono anche peggiorare quando c’è un sovraccarico di pesci nella vasca. La mancanza di filtraggio e la mancanza di cambi d’acqua secondo i requisiti stabiliti possono davvero aggiungere molto sale al danno.

Dieta insufficiente

I pesci che sono mal nutriti possono davvero soffrire di stress e anche soffrire di scarsa immunità tale che non avranno molte possibilità contro questi batteri.

Composizione dell’acqua

Ci sono certi tipi di pesci che in natura vivono di solito in acque quasi prive di batteri a causa del fatto che il pH di tali acque è solitamente molto basso. Quando questi tipi di pesci vengono per esempio catturati e tenuti in acquari con un pH alto, hanno la possibilità di soffrire di questa malattia.

Sintomi della Columnaris

Una grande percentuale di infezioni da Columnaris sono di solito esterne e si manifestano come macchie bianche o grigio-bianche sulla testa e sulle aree che circondano le branchie o le pinne. Le lesioni si presenteranno più tardi e diventeranno visibilmente chiare quando la condizione si sta già deteriorando.

Come l’infezione continua ad avanzare l’area colpita può mostrare un colore giallastro o un po’ brunastro con le aree circostanti che appaiono tinte di rosso.

Ci sono anche altri segni dove il pesce colpito sarà visto isolarsi dal branco e anche in alcuni casi cercando di andare sopra la superficie dell’acqua rantolando per l’aria. Si può anche vedere il pesce apparire pallido con una sorta di “gonfiore” intorno alle pinne pettorali o ventrali. Nei casi più gravi il pesce può semplicemente cadere sul fondo della vasca apparendo debole e senza energia per nuotare. In questa fase, se non viene presa una risposta immediata, il pesce se ne andrà in poche ore.

La ragione per cui si può vedere il pesce che cerca di raggiungere la superficie della vasca rantolando per l’aria è dovuta al fatto che il batterio di solito attacca le branchie. Il batterio ha la tendenza a farsi strada facilmente nel flusso sanguigno. Sfortunatamente, una volta entrato nel flusso sanguigno, la morte del pesce seguirà davvero molto velocemente e a questo punto purtroppo non c’è niente che si possa fare per salvare la situazione.

Prevenzione

Proprio come dice il vecchio adagio, ‘prevenire è meglio che curare’ ed è per questo che tutti i nuovi pesci prima di essere introdotti nella vasca comune devono essere messi in quarantena. Mettere i nuovi pesci in una vasca tutta loro prima di introdurli nella vasca comune per alcune settimane può mostrarvi questi segni. Se si nota questo meglio istituire un trattamento adeguato al pesce e poi fare una stretta osservazione di loro per vedere se la malattia è andato via completamente prima di introdurli nella vasca comune.

Un altro ottimo modo per evitare che questa malattia di prendere un pedaggio sul vostro stock di pesci d’acquario è quello di mantenere sempre elevati standard di igiene. Pulite sempre la vasca da qualsiasi avanzo di cibo e installate anche dei filtri migliori per aiutare a riciclare l’acqua. Eseguire regolari cambi d’acqua per rendere l’acqua fresca e assicurarsi di controllare i parametri dell’acqua controllando il pH e anche la durezza.

Assicurarsi sempre che la temperatura nella vasca sia impostata secondo gli standard raccomandati per i pesci tenuti nella vasca. Questo farà molto per assicurare che i pesci vivano una vita sana e priva di stress.

Si può anche prevenire la malattia assicurandosi che la popolazione dei pesci in un dato acquario sia ridotta al numero raccomandato per la quantità d’acqua presente.

Si possono anche usare sterilizzatori non chimici per aiutare a mantenere l’acqua dell’acquario al minimo, aiutando così a tenere sotto controllo la malattia. Lo sterilizzatore UV è una buona scelta di sterilizzatore non chimico da usare nell’acqua dell’acquario.

Trattamento

Columnaris trattato non è complicato e un buon trattamento antibiotico più un po’ di prodotti chimici aggiunti nell’acqua dovrebbe essere in grado di sradicarlo. Per il trattamento esterno del pesce, usando Acriflavin, Furan, Terramycin o solfato di rame andrà bene.

Terramycin da parte sua è stato trovato molto efficace sia per il trattamento esterno che interno della malattia. Per i trattamenti interni, è meglio usarla per trattare gli alimenti che saranno mangiati dal pesce. Si può anche aggiungere del sale per migliorare le prestazioni delle branchie, ma ci sono alcune specie di pesci che sono sensibili al sale. In questo caso, potrebbe essere meglio evitare l’uso del sale e cercare l’aiuto di esperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top