Thursday Feb 03, 2022

Cos’è la malnutrizione

La malnutrizione è una condizione comune e dannosa che deve essere affrontata in modo rapido e completo. I dietisti nutrizionisti registrati stanno lavorando duramente per migliorare la velocità e l’accuratezza della diagnosi di malnutrizione e degli interventi nutrizionali nell’assistenza sanitaria. La malnutrizione è uno stato fisico di nutrizione squilibrata. Può significare denutrizione o sovranutrizione. Quando la maggior parte delle persone pensa alla malnutrizione, di solito immagina la denutrizione, che può essere causata da una mancanza di calorie, proteine o altri nutrienti. Questo si verifica frequentemente in aree del mondo senza un adeguato accesso al cibo e all’acqua potabile.

La sovranutrizione deriva dal consumo di troppe calorie. Qualcuno può mangiare più calorie di quelle necessarie al suo corpo ed essere malnutrito allo stesso tempo. Può non mangiare abbastanza cibi nutrienti come frutta, verdura, cereali integrali, proteine magre, fagioli, latticini a basso contenuto di grassi, noci e semi. Questo può portare a carenze di vitamine, minerali o proteine. Negli Stati Uniti, questo si verifica più comunemente nelle aree di insicurezza alimentare, impoverite.

La malnutrizione nei bambini, specialmente nei bambini piccoli, può portare ad una crescita stentata, ritardi nello sviluppo e più malattie a causa della scarsa funzione immunitaria.

La malnutrizione clinica è quando un paziente in ospedale diventa malnutrito. Ci sono molte ragioni per cui qualcuno in ospedale potrebbe non ricevere abbastanza nutrimento. Per esempio, il loro corpo richiede più nutrimento del solito, o non sono in grado di assorbire i nutrienti che mangiano. Alcuni pazienti in ospedale hanno bisogno di ricevere la nutrizione attraverso un tubo inserito nello stomaco o anche la nutrizione endovenosa, dove il tratto digestivo viene bypassato del tutto.

È importante che la malnutrizione sia diagnosticata in modo tempestivo. Quando un paziente ospedaliero diventa malnutrito, il suo trattamento medico e il suo recupero ne risentono. La ricerca mostra che la malnutrizione aumenta il rischio di morte, la durata della degenza e i costi dell’assistenza sanitaria. Gli ospedali sono tenuti a controllare la malnutrizione entro 24 ore dall’ammissione del paziente.

I dietisti nutrizionisti registrati fanno raccomandazioni e lavorano con il team sanitario per aiutare i pazienti a ricevere la nutrizione di cui hanno bisogno. I RDN valutano la malnutrizione usando la storia del peso, l’assunzione di cibo, i valori di laboratorio e un esame fisico. Un esame fisico focalizzato sulla nutrizione comporta il controllo del grasso corporeo e della perdita muscolare, dell’accumulo di liquidi e della forza di presa della mano. Il Centers for Medicare and Medicaid Services richiede alle strutture di assistenza a lungo termine di impiegare dietisti nutrizionisti registrati per gestire la cura della nutrizione dei residenti.

La malnutrizione può anche essere il risultato di un disordine alimentare, un’insufficienza d’organo o un’infezione grave o un trauma fisico come un trauma cranico. La malnutrizione si verifica frequentemente nella popolazione adulta più anziana, specialmente in quelli con demenza o morbo di Alzheimer. La perdita dei denti e altri problemi dentali, la perdita dell’appetito e il declino funzionale sono fattori che contribuiscono alla malnutrizione tra gli anziani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top