Thursday Feb 03, 2022

Determinare la tua struttura dei costi [+cosa è & Esempi]

di Chenell Tull | Aggiornato: January 6, 2021

Alcuni link qui inclusi potrebbero essere link di affiliazione, il che significa che potremmo guadagnare un piccolo bonus monetario riferendoti a loro. In nessun modo questo aumenta il prezzo che paghi.

Il pezzo della struttura dei costi del business model canvas ti aiuta a creare una lista di tutti i costi che dovrai sostenere per far funzionare il tuo business.

Ora, quando dico “tutti i costi per il tuo business”, dovrei chiarire che questi sono i costi più importanti e maggiori. Ma man mano che si procede con questo esempio, se vengono fuori costi aggiuntivi, li terrei assolutamente sulla lista. Potrebbe essere utile aggiungere una stella accanto a quelli che sono i costi maggiori in modo da poterli differenziare.

Compito aziendale di oggi: Passare attraverso il quadro del modello di business e determinare le voci principali che avrai per il tuo business in modo da poter iniziare a pianificarle.

La struttura dei costi di un business

Come per l’ultimo esercizio nel determinare le attività chiave, sarà molto utile guardare indietro a tutto il lavoro che hai fatto finora e usarlo come una guida per capire i costi che potresti assumere.

Come promemoria, ecco gli altri pezzi del modello di business canvas che potresti voler usare per rinfrescarti la memoria:

  • Le attività chiave per il tuo business
  • Le partnership strategiche che cercherai per far crescere il tuo business
  • I canali che userai per raggiungere i tuoi clienti
  • I flussi di entrate che sfrutterai di
  • Costruire le relazioni con i clienti e come questo avrà un impatto sui tuoi costi
  • La proposta di valore unico per il tuo business
  • I segmenti di clienti che hai determinato di fornire valore a

Dando uno sguardo a questi, dovresti essere in grado di capire alcuni costi che dovrai sostenere e il tipo di struttura dei costi in cui opererai. Ma probabilmente ce ne sono altri che ci sono sfuggiti. Passiamo ai tipi di strutture di costo per saperne di più.

Tipi di strutture di costo

Cost-Driven

Questi tipi di business sono iper-concentrati sulla minimizzazione dei costi ovunque sia possibile. Vogliono creare la struttura di costo più bassa approfittando dei sistemi, dell’automazione e dell’outsourcing.

Quando prendono una decisione di acquisto, classificano il costo sopra tutte le altre parti di una transazione.

Alcuni esempi di queste aziende sono:

  • Spirit Airlines – si compra il biglietto per un volo, e poi essenzialmente tutto il resto ha un costo. Mentre altre compagnie aeree includono cose come spuntini e bevande in volo, o selezioni di posti a sedere.
  • Walmart – un altro marchio che sta pubblicizzando “prezzi sempre bassi” e porta molti clienti attenti ai costi.

I marchi guidati dai costi tendono ad avere clienti meno fedeli di quelli che sono guidati dal valore, ma questo non vuol dire che queste aziende non stiano tirando dentro grandi cifre. E direi che ci sono TANTE persone che sono fedeli a Walmart perché stanno risparmiando soldi.

Value-Driven

Le strutture di costo orientate al valore sono punti fermi per le aziende che sono più preoccupate di creare valore che di quanto costa loro farlo.

Ovviamente, ogni azienda ha bisogno di fare soldi, quindi non stanno spendendo sempre e solo per le opzioni più costose. Significa solo che se si trattasse di 2 opzioni:

  • Una che fosse allineata con i loro valori e costasse $10 per unità O
  • Una che fosse $8 per unità ma non fosse necessariamente congruente con i loro valori

Si sceglierebbe l’unità da $10 perché non sono concentrati esclusivamente sull’essere a basso costo.

Attributi delle strutture di costo

Ha senso parlare delle caratteristiche dei costi che vengono con entrambi i modelli di business perché ci aiuta a determinare i principali driver del costo che stiamo cercando di capire.

Costi fissi

I costi fissi sono spese/costi che rimangono gli stessi indipendentemente da quanti beni o servizi vengono venduti. Per esempio, l’affitto o il mutuo sono gli stessi se hai 1 cliente o 10 clienti, e non hai bisogno di espandere il tuo spazio per ospitare quei clienti.

Qui ci sono altri esempi di spese fisse:

  • Affitto
  • Tasse di proprietà
  • Salari
  • Utilità

Queste sono spese che devi pagare indipendentemente dal fatto che tu abbia un brutto mese e non abbia clienti, o se hai 100 clienti, sono generalmente le stesse.

Ovviamente, alcune di queste possono variare leggermente di mese in mese, ma nel complesso sono le stesse.

Costi variabili

Confronta queste spese fisse con i costi variabili, che cambiano in base alla quantità di lavoro che fai.

I costi variabili aumentano o diminuiscono in base al volume di produzione di un’azienda; aumentano quando la produzione aumenta e diminuiscono quando la produzione diminuisce.

Esempi di spese variabili:

  • Materiali – i.e. ingredienti di un prodotto che devi produrre
  • Tasse sul libro paga
  • Commissioni &Bonus
  • Uno strumento che hai usato che carica in base al cliente (reporting, ricerca, ecc.)

Economie di scala

Questi sono benefici di cui un’azienda o un business gode quando il loro business cresce. Questi benefici sono tali da far diminuire il “costo per unità” o il “costo per cliente” man mano che si produce più lavoro.

Esempi di Economie di Scala:

  • Sconti sui prodotti
  • Sconti sul software

Ecco un esempio di prezzi che riflettono le economie di scala con una società chiamata Jira. Per i team più piccoli, il prezzo finisce per essere intorno ai 10 dollari per utente. Ma se hai 11 o più persone nella tua squadra è solo $7 per utente.

Mentre questo potrebbe essere un esempio base di questo tipo di beneficio di scala, è ancora valido.

Come una società mette fuori più lavoro, i loro fornitori generalmente iniziano a dare sconti perché stanno fornendo loro più vendite.

Economie di portata

Sono vantaggi di costo che le aziende ottengono quando espandono la portata delle loro operazioni.

Solo perché un’azienda aggiunge un nuovo prodotto o servizio non significa che avrà questo beneficio. Funziona solo se i due servizi sono ben allineati e condividono processi o utilizzano risorse simili.

Per esempio, per il mio team di marketing aiutiamo i clienti a gestire gli annunci di Facebook, quindi abbiamo software di marketing, strumenti di reporting, conoscenze su come gestire il traffico a pagamento, ecc.

Se dovessi aggiungere Google Ads come un servizio (che già faccio, ma è per l’esempio!) allora beneficeremmo sicuramente di economie di scala:

  • Lo strumento di reporting può gestire entrambe le piattaforme
  • La conoscenza del traffico a pagamento (può essere utile in entrambe le situazioni
  • Alcuni software sono simili e possono essere usati con entrambi

Ora, se gestissi annunci su Facebook e volessi aiutare i clienti a trovare catering per i loro eventi, non c’è molta sovrapposizione e non beneficerei di economie di scala.

Esercizio di esempio della struttura dei costi

Ora, qui puoi essere granulare o ampio quanto vuoi, ma è importante fare abbastanza per ottenere una buona comprensione di ciò che la tua struttura dei costi ti permetterà e ti proibirà di fare.

Ecco un esempio di base di come puoi completare questo come esempio:

Tipo di struttura dei costi: Value-driven

Mentre il costo è importante da tenere a mente, se non stiamo fornendo abbastanza valore non avremmo nessun cliente. L’obiettivo dell’azienda è quello di aiutare altre aziende a crescere, e per farlo dobbiamo mettere il nostro piede migliore in avanti, non il nostro piede mediocre con una scarpa più economica sopra.

Costi mensili fissi:

  • Telefono cellulare: $90
  • Quickbooks: $10
  • Computer: $50
  • Salari del management: $3,000

Costi mensili variabili:

  • Software di reporting: $49
  • Marketing: $100
  • Dipendenti: $3.000

Economie di scala:

  • Aumentando il numero di clienti, possiamo beneficiare delle economie di scala del software e del marketing. Così come l’utilizzo di spazio e strumenti.

Economie di scala:

  • Aggiungendo nuovi servizi che aiutano i clienti utilizzando processi e strumenti simili.
Chenell Tull aiuta i creatori di corsi con campagne di traffico a pagamento. Ha lasciato il suo lavoro nel giugno del 2017 e da allora sta imparando il selvaggio mondo dell’imprenditoria. Sta condividendo ciò che ha imparato mentre costruiva il suo business da side hustle a tempo pieno, e il software e gli strumenti di marketing di cui non può vivere senza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top