Thursday Feb 03, 2022

Ernest Morial, ex sindaco di New Orleans

Di recente era stato spinto dai sostenitori ad entrare nell’attuale corsa a sindaco e per mesi era stato considerato un candidato forte, attirando il sostegno della base, come hanno notato amici e altri, ”senza spendere un centesimo in televisione”. Ma circa due settimane fa, ha annunciato che aveva deciso di non entrare nella corsa. Non ha dato alcun motivo, ma in città si è speculato sul fatto che la sua famiglia non fosse stata entusiasta di una campagna e che si fosse reso conto che i problemi che avrebbe dovuto affrontare il prossimo sindaco sarebbero stati enormi.

Durante i suoi anni da sindaco Mr. Morial è stato considerato da molti come un abile amministratore che ha tenuto la città a galla in tempi finanziari difficili, quando gli aiuti federali si sono prosciugati e la città ha lottato con una bassa base imponibile.

Ma ha anche lottato con problemi di immagine, con molti bianchi che lo percepiscono come arrogante e ”divisivo”. Nella sua seconda campagna ha spesso affrontato questo problema, rispondendo ai critici che era duro, non arrogante.

L’elezione del signor Morial a sindaco è stata una delle tante prime volte nella sua vita. Nel 1954 fu il primo nero laureato alla Louisiana State University School of Law; nel 1965 fu il primo avvocato nero a servire nell’ufficio del Procuratore degli Stati Uniti in Louisiana; nel 1967 fu il primo nero nella Camera dei Rappresentanti dello Stato dalla Ricostruzione; nel 1970 fu il primo giudice nero del tribunale minorile dello Stato; nel 1972 fu il primo nero ad essere eletto alla corte d’appello dello Stato. Ha rotto le barriere per gli altri

Ha rotto molte barriere anche per altri neri, presentando con successo cause per porre fine alle pratiche di segregazione a New Orleans e nello stato, incluse le scuole pubbliche della città, il dipartimento ricreativo, i taxi, l’aeroporto e l’Auditorium Comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top