Thursday Feb 03, 2022

Ex caddie del PGA Tour: ‘La gente dovrebbe rilassarsi’ sullo scambio di Jordan Spieth con Michael Greller

Di Brian Mull – 14 giugno 2019
Condividi questo

Insieme, Jordan Spieth e il caddie Michael Greller hanno raccolto tre vittorie maggiori. Credit: Michael Madrid-USA TODAY Sports

I migliori caddie del tour professionistico sanno cosa dire al loro golfista professionista, quando dirlo e quando è meglio non dire nulla. Spesso, nell’arena ad alto stress di un campionato importante, quando il temperamento di un giocatore è messo alla prova e il suo atteggiamento può diventare una risorsa o una responsabilità, meno è più.

Sull’ottavo fairway giovedì a Pebble Beach, nel primo turno degli US Open, meno era più per il caddie di Jordan Spieth, Michael Greller. Dopo che il duo ha commesso errori strategici consecutivi sull’iconico par 4, Spieth ha sfogato la sua frustrazione per tutto il mondo del golf da ascoltare.

“Due colpi perfetti, Michael,” ha detto Spieth. “Mi hai messo in acqua in uno e sopra il green nell’altro.”

RELATO: Jordan Spieth spiega le parole al caddie Michael Greller come “frustrazione, non colpa”

Greller ha ascoltato mentre Spieth parlava. Gli errori erano evidenti. Spieth ha colpito un solido tee shot su una buca dove ogni giocatore nel campo si stende con un legno fairway o un ferro lungo. La palla è andata troppo lontano, oltre la scogliera e nel pericolo. Per quanto riguarda le decisioni del club, è come accendere il computer portatile e vedere lo schermo blu. Il colpo di approccio di Spieth è atterrato sopra l’ottavo green, che è un no-no definitivo. (Ha ottenuto up-and-down per bogey perché questo è ciò che fanno i tre volte campioni maggiori).

Spieth ha detto la sua. Il mondo dei social media è esploso.

La gente dovrebbe rilassarsi.

Questa è solo un’altra parte del rapporto giocatore-caddie. Dopo essere stato sul lato ricevente di una quota equa di sferzate di lingua, alcune delle quali posso aver effettivamente meritato, durante 150 o così tornei professionali sulla borsa, ho iniziato a riflettere, cercando chiarezza se non consolazione forse anche simpatia.

Secondo Brian Mull, un ex caddie del PGA Tour, lo sfogo di Jordan Spieth su Michael Greller giovedì viene con essere un caddie. Credit: Rob Schumacher-USA TODAY Sports

Sono giunto ad alcune conclusioni. I giocatori si sfogano per proteggere il loro bene più prezioso: la fiducia. Ecco perché la vecchia barzelletta è piuttosto divertente. Prima, il professionista cambia il suo driver, poi cambia il suo putter, poi cambia il suo caddie.

“Non è colpa mia!”

Il golf professionistico è un affare ad alta posta in gioco. In un campionato importante ogni decisione e ogni colpo sono amplificati. Su un percorso così impegnativo come Pebble Beach, il minimo errore può portare ad un colpo o due caduti automaticamente. Le condizioni erano del tutto docili giovedì e ancora i migliori giocatori del mondo hanno lottato per colpire i green in regola.

Quando un professionista colpisce un colpo solido – la parte che può controllare – si aspetta un buon risultato. Quando il colpo risulta male a causa di una decisione che è stata presa in tandem con il suo caddie, indovina chi ne sentirà parlare?

“Quando colpisci un paio di colpi esattamente dove vuoi e uno è in acqua e il successivo è morto sopra il green, sarò frustrato dal fatto che come squadra non abbiamo capito come fare in modo che questo non accada”, ha detto Spieth dopo il round. “Posso essere sembrato il cattivo, ma le mie intenzioni erano che dovremmo essere in gioco se la palla viene colpita solidamente.”

Questo è abbastanza giusto. Nella foga di rilasciare il vapore, Spieth ha detto ‘voi’ piuttosto che ‘noi’. Twitter non era felice.

Ancora una volta, dico grande affare.

Tenete anche in mente che hanno vinto più di 39 milioni di dollari insieme.

I caddie sono competitivi come i professionisti, a volte di più. Non conosco Greller se non per il fatto che è uno dei migliori nel settore. Ma sono certo che ha almeno condiviso la responsabilità delle decisioni sbagliate. Poiché è uno dei migliori nel settore, ha scelto di non interagire con un capo che si stava scaldando. Dopo il round un giornalista ha chiesto a Greller dello scambio. Ha detto che non se lo ricordava, il che è stato anche geniale.

Inside-the-ropes, una volta che la decisione è stata presa e la palla è stata colpita, quel colpo di golf è storia. Non c’è tempo per serbare rancore o lasciare che le controversie si inaspriscano. I caddie chiedono ai professionisti di rimanere nel presente e passare al colpo successivo, qualunque sia il risultato. A volte lo stesso consiglio vale per l’uomo alla sacca. Per la cronaca, Spieth ha giocato le ultime 10 buche in par giovedì, mantenendo la calma e rimanendo nel raggio di tiro della classifica.

Una volta ho sentito dire che il modo migliore per mantenere una buona borsa nel PGA Tour è avere ragione quando il giocatore chiede informazioni o consigli. Il modo migliore per mantenere quella borsa un po’ più a lungo è quello di avere la pelle spessa nella rara occasione in cui si ha torto. Questo è un lavoro da grandi che si svolge intorno ad atleti ultra-competitivi che stanno cercando di perfezionare un gioco imperfetto. Evitare alti e bassi estremi è imperativo.

A volte una passeggiata silenziosa, 150 metri giù per una collina fino a un green appollaiato su una scogliera che domina una bellissima baia è la risposta appropriata per quel momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top