Thursday Feb 03, 2022

Perché l’argento colloidale può rendere la pelle blu?

Stan Jones non è il tuo politico medio del Montana. Ha una rara condizione chiamata argiria – la sua pelle è grigio-blu. Ha sviluppato l’argiria dopo aver bevuto troppo argento colloidale per allontanare le malattie infettive, perché temeva che ci sarebbe stata una carenza di antibiotici. Il caso di Jones non è unico. Alcune altre persone che hanno consumato argento hanno anche sviluppato la condizione.

Quando usato topicamente, l’argento ha proprietà antibatteriche che possono essere utili dal punto di vista medico. Un rivestimento di nanoparticelle d’argento su una medicazione della ferita, per esempio, crea una barriera che i germi non possono attraversare, riducendo significativamente la possibilità di infezione. L’argento colloidale è una sospensione di minuscole particelle d’argento in acqua. Alcune persone credono che bere una soluzione di argento colloidale fornisca protezione contro le malattie infettive. Tuttavia, non ci sono prove scientifiche che bere argento colloidale abbia effetti benefici. Questo non significa che non ci siano benefici – significa solo che non ci sono state abbastanza ricerche serie per documentare il valore medicinale dell’argento colloidale.

Pubblicità

La Food and Drug Administration (FDA) non approva l’argento colloidale come trattamento medico. Ma si può ancora trovare l’argento colloidale commercializzato come un integratore di salute, perché la FDA non ha alcun controllo sugli integratori. Se una società sostiene che l’argento colloidale può prevenire malattie gravi, tuttavia, la FDA può intervenire.

L’ingestione di un po’ di argento non dovrebbe avere alcun effetto sulla pelle. I medici stimano che una persona media dovrebbe ingerire almeno da due a quattro grammi di argento per sviluppare l’argiria. Una volta che l’argento è nel vostro sistema digestivo, gli ioni d’argento entrano nel flusso sanguigno. Gli ioni possono passare attraverso le pareti cellulari, legandosi agli aminoacidi all’interno del citoplasma della cellula. Questi ioni mantengono un colore scuro.

L’argiria colpisce maggiormente la pelle che riceve un’esposizione regolare alla luce del sole, portando i medici a credere che l’argento stimoli la produzione di pigmento. La combinazione di pigmento e ioni d’argento fa diventare la pelle grigio-blu. L’effetto sembra essere irreversibile.

La maggior parte dei venditori raccomanda dosi di argento colloidale ben al di sotto dei livelli che produrrebbero l’argiria. Questo suggerisce che le persone con l’argiria hanno ingerito troppa soluzione in un tempo troppo breve. Considerando la mancanza di prove che l’argento colloidale abbia benefici medici, una scelta migliore potrebbe essere quella di cercare altre forme di trattamento medico.

Impara di più seguendo i link nella pagina successiva.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top