Thursday Feb 03, 2022

Serenophobia

← Torna a: Elenco delle fobie

Da non confondere con la serenofobia, la paura delle sirene

La serenofobia (dal latino sereno, che significa bel tempo) è la paura del bel tempo. Questa fobia è associata all’eliofobia, la paura del sole, poiché il bel tempo significa sole abbondante. Le persone che soffrono di dolorose scottature o hanno avuto un cancro alla pelle causato dall’esposizione al sole possono portare all’eliofobia e quindi alla serenofobia. Altri fattori scatenanti della serenofobia sono la luminosità fastidiosa del giorno, brutte esperienze di lavoro o di gioco all’aperto in condizioni di bel tempo, e anche la paura del colore blu (cianofobia), dato che i cieli chiari di giorno sono blu. A differenza di molte altre fobie, che sono più comunemente sofferte dai bambini piccoli, la serenofobia è poco più comunemente sofferta dagli adulti. La maggior parte delle persone che ne soffrono non si preoccupa del bel tempo di notte, purché non abbiano paura della luna e delle stelle. Durante il giorno, però, i serenofobi vorrebbero che il tempo fosse nuvoloso e non si preoccupano affatto se piove.

I serenofobi preferiscono la pioggia come condizione meteorologica preferita, ma odiano il bel tempo, mentre molti non amano i temporali e/o la neve. La ragione del tempo preferito dai serenofobi è che la pioggia è la caduta di gocce d’acqua che possono bagnare le persone, impedendo loro di avventurarsi all’aperto, ma non è così spaventosa e pericolosa come i tuoni e i fulmini.

L’esposizione a condizioni di bel tempo può causare una varietà di sintomi, tra cui tremore, nausea, bocca secca, perdita di appetito, affaticamento, depressione, svenimento e perdita di controllo. I metodi usati per trattare la serenofobia includono la terapia cognitivo-comportamentale, la psicoterapia e la terapia di esposizione. Trasferirsi in un clima nuvoloso o piovoso può offrire un po’ di sollievo, ma sarebbe meglio trattarla e rimanere nella zona.

Fobie del tempo

Aestofobia (paura del caldo) – Agripyrophobia (paura degli incendi) – Anemofobia (paura dei venti) – Antlophobia (paura delle inondazioni) – Aridafobia (paura della siccità) – Ceraunofobia (paura dei tuoni e dei fulmini) – Chionofobia (paura della neve) – Chionothyellaphobia (paura delle bufere di neve) – Ciclonofobia (paura dei cicloni tropicali) – Cimofobia (paura delle onde) – Frigorifobia (paura del freddo) – Grandofobia (paura della grandine) – Omicofobia (paura della nebbia) – Umidofobia (paura dell’umidità) – Nefofobia (paura delle nuvole) – Nivisfobia (paura delle valanghe) – Ombrofobia (paura della pioggia) – Pluvifrigofobia (paura della pioggia gelata) – Tempestafobia (paura delle tempeste) – Serenofobia (paura del bel tempo) – Turbofobia (paura dei tornado)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top